Benvenuti nel sito di Giuseppe Pungitore, dell'ing. Vincenzo Davoli, di Mimmo Aracri ed Antonio Limardi, punto d'incontro dei navigatori cibernetici che vogliono conoscere la storia del nostro meraviglioso paese, ricco di cultura e di tradizioni: in un viaggio nel tempo nei ruderi medioevali. Nella costruzione del sito, gli elementi che ci hanno spinto sono state la passione per il nostro paese e la volontà di farlo conoscere anche a chi è lontano, ripercorrendo le sue antiche strade.

  

Storia  

Ruderi

Rocca Angitola

I  conventi  

 Chiese Antiche

PRIMA PAGINA ALTRO 

FRANCAVILLATV  Livestream 

  FRANCAVILLATV  YouTube

  

 

NOTIZIE  CALABRESI 

  Monumento ai  Caduti
“Buone Notizie  e   Pronta Risposta” 

 

Istituzioni

   Museo dell’Identità

Personaggi
Croce Rossa 
  

Vocaboli francavillesi  

Gastronomia  

 

Tradizioni

 

Renzo "Il francavillese"

 

PARTNERS 

    Artigian famiglia 

francescodipaola.net

 Francavilla-Angitola  

  Benincasatv 

Cappella Agropoli Santa Messa

www.francavillaangitola.com IL PAESE del Drago

 

PRIMA PAGINA  :

     TECLA, MICUCCIO  E  I  SERVELLI  - REPERTI  DI  CORRISPONDENZE  D’AMORE  E  DI  AMICIZIA -  Chi ha avuto tra le mani il primo volume di “Buone notizie e pronta risposta” e, quanto meno, ne ha sfogliato le pagine con un minimo d’attenzione, avrà notato che la figura femminile principale non era una donna francavillese ma una forestiera, Tecla La Gamba. Alcuni già sapevano - ed altri poi l’hanno appreso leggendolo nel mio libro - che costei era la fidanzata del Sottotenente Domenico Servelli, chiamato dai suoi cari “Micuccio”. Quando ho scritto quel libro, di lei non avevo nessun dato anagrafico; non sapevo niente altro se non che era diplomata maestra e che poi era stata per molti anni insegnante elementare a Pizzo. Oltre al suo bellissimo libriccino “Ricordi e lacrime”, allora avevo avuto modo di leggere solamente una cartolina e una lettera, non indirizzate però al suo amato Micuccio, ma al Reverendo suo zio, Arciprete di Francavilla e Vicario Foraneo della zona di Filadelfia, Don Domenico Servelli.   Leggi tutto

   IV   NOVEMBRE  2014    - Quest’anno la cerimonia del IV Novembre, Festa delle Forze Armate e Commemorazione di tutti i Caduti in guerra, si è svolta la mattina di sabato 8 novembre, anche per favorire la partecipazione dei nostri scolari e studenti, accompagnati dai loro decenti. Prima della celebrazione della Messa in suffragio dei Caduti, la banda musicale “Gemelli” di Filadelfia ha percorso le vie principali del paese suonando inni e marce. La Santa Messa è stata officiata da Padre Tarcisio Rondinelli. Per ovviare al pericolo di pioggia le fasi principali della cerimonia civile (Benedizione della corona d’alloro, appello dei Caduti e discorso del Sindaco) si sono svolte dentro la chiesa di San Foca. Quindi il corteo, preceduto dal gonfalone comunale, si è recato presso il Monumento ai Caduti, dove il Sindaco avv. Antonella Bartucca ha deposto la corona d’alloro, il trombettiere ha intonato il Silenzio e la banda musicale ha eseguito l’Inno di Mameli. Qui di seguito riportiamo il testo integrale del discorso pronunciato dal Sindaco avv. Bartucca -  BUONGIORNO, UN CORDIALE BENVENUTO ALLE AUTORITA’  MILITARI, RELIGIOSE, CIVILI E A TUTTI VOI CITTADINI , AGLI ALUNNI DELLE SCUOLE E LORO INSEGNANTI ED A TUTTO IL PERSONALE ANCHE QUEST’ANNO CI RITROVIAMO PER COMMEMORARE I CADUTI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE , DELLA GRANDE GUERRA NONCHE’ I CADUTI DI TUTTE LE GUERRE E DELLE OPERAZIONI DI PACE DELLE NOSTRE FORZE ARMATE. Leggi tutto

   FARINA  VINCENZO SERGENTE DI FANTERIA   CADUTO NELLA I  GUERRA MONDIALE   Insieme  al tenente Foca  Limardi  e sottotenente Domenico Servelli  è  senz’ altro  il più illustre  tra i Caduti  francavillesi  della I  Guerra Mondiale.  Nacque  il  22 settembre  1884   da famiglia benestante :  il  padre don Antonio Farina era il proprietario  della farmacia di Francavilla , ereditata dagli antenati la madre si chiama  donna Carmela  Ciliberti ,  la famiglia abitava  in via corso nuovo 43,  l’attuale corso Mannacio. Vincenzo Farina  era il  quartogenito dei figli del farmacista. La  primogenita  nata nel  1877, si chiamava Stellina;  rimasta nubile  morì nel 1961.   Il  secondogenito,  nato nel 1879,  si chiamava Giuseppe Antonio; Leggi tutto

  PRIMA PAGINA.COM  ALTRO

San Foca

Festa della gente di mare

 San Francesco  di Paola       

 

  

Pasqua

Le chiese      

SS. Maria delle Grazie    

SS. del Rosario 

Immacolata Concezione    

Corpus Domini  

       San Giuseppe
Consiglio Past - Oratorio  

   

Il Natale    

la voce del silenzio

 Carnevale

Natuzza. it    

 Album Digitali 

Foto Storiche

 Mappa    

Viaggi       Culturali       

 
CANALITV PREFERITI
 
Ti Riconosci?  
Messaggi  

 

LINKS

real francavilla 

 

   

Per maggiori informazioni scrivere a: phocas@francavillaangitola.com

Google